Dove andare a mangiare a Padova: i migliori luoghi storici.

Baccalà alla vicentina con polentaAlla scoperta dei luoghi storici di Padova dove gustare i prodotti tipici locali.

Padova è arte, cultura, storia…ma soprattutto buon vino e cibo.
La gastronomia padovana risale all’epoca delle nobili famiglie medievali quando nacquero i sapori unici che ancora oggi contraddistinguono il territorio. Altrettanto lunga e nobile è la storia dei vini, grandi protagonisti della tavola veneta, esaltati persino da Petrarca e Ruzante.

Ma quali sono i locali migliori dove assaporare le prelibatezze locali?

Difficile stabilirlo perché sono veramente tanti, eppure ce ne sono alcuni che per la loro storia e la particolare atmosfera che li caratterizza rendono anche un semplice caffè un momento unico.

Caffè Pedrocchi

Avete presente quei caffè letterari nati nel ‘700 come punto d’incontro per lo scambio di idee tra intellettuali? Bene, è Caffè Pedrocchi a Padovaesattamente questa l’aria che si respira al Caffè Pedrocchi. Nato nel 1831 dall’idea dell’imprenditore Antonio Pedrocchi e dall’architetto Giuseppe Jappelli, è il protagonista indiscusso della vita della città. Un edificio neoclassico disposto su due piani che vi lascerà letteralmente a bocca aperta.

Le sue maestose sale (Sala Bianca, Rossa, Verde, Ottagona al primo piano; Sala Etrusca, Greca, Romana, Rinascimentale, Ercolana, Rossini, Moresca, Egizia al secondo piano), sedi di importanti eventi mondani, offrono uno spettacolo incredibile agli occhi dei visitatori: affreschi, lampadari, arredamento, tendaggi, soffitti e pavimenti sapientemente curati in ogni minimo dettaglio. Senza dimenticare le terrazze di cui poter beneficiare durante la bella stagione.

Non è un caso che personalità del mondo dello spettacolo, della politica e dell’editoria abbiano trovato spunti e maturato idee per la propria attività tra le mura di questo edificio mentre sorseggiavano un caffè. Sì, perché anche se oggi la struttura offre servizi di catering e banqueting di eccellenza, così come un servizio di ristorazione elevato (tra le specialità, riso venere nero e scampi su calice, marinati di pesce crudo e tagliatelle al caffè), la vocazione primaria è la caffetteria, un servizio che unisce tradizione e innovazione offrendo prodotti unici nel loro genere, come il celebre Caffè Pedrocchi, un delizioso incontro tra il freddo della menta dolce e il caldo dell’espresso amaro, il tutto ricoperto da una spolverata di cacao.

La voglia di migliorarsi e rincorrere la perfezione è una costante del “Caffè senza porte” fin dagli esordi e la ritroviamo oggi con la recente conclusione dei lavori di ristrutturazione dell’edificio che si presenta in tutta la sua rinnovata bellezza.
Il valore del suo servizio bar resta inalterato con cocktail innovativi, vini di qualità e distillati raffinati. Alcune ricette continuano a rimanere segrete, come quella dello Zabaione Stendhal la cui preparazione è stata rinvenuta in antichi scritti gelosamente custoditi.

E ancora: Caffè per una Notte, Caffè del Michelangelo, Caffè Tradizione, Caffè della Tentazione, Caffè del Bo, Caffè degli Dei, Caffè della Venexiana, Caffè Shakerato…insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Che dire? Una visita è d’obbligo.
Caffè Pedrocchi si trova in via VIII febbraio 15, all’interno della zona pedonale del Comune di Padova.
Per info e prenotazioni: tel. 049 8781231
e-mail segreteria@caffepedrocchi.it

Antica Trattoria Zaramella

Seconda solo al Caffè Pedrocchi, questa trattoria rappresenta uno dei locali storici più antichi di Padova. La sua attività di antica trattoria Zaramella a Padovaristorazione risale infatti ai primi anni dell’800 e continua ancora oggi grazie alla famiglia Verni (Danilo e le due figlie Arianna e Silvia) che dal 1987 porta avanti la tradizione del locale all’insegna della cucina di qualità.
E i loro sforzi sono stati effettivamente premiati: la guida Michelin ha infatti attribuito ben due forchette al locale.

Ma cosa lo rende così speciale?

Il profumo della tradizione veneta, quella autentica. Il che vuol dire piatti tipici a base sia di carne sia di pesce, ricette preparate con maestria dagli chef che soddisferanno il palato dei padovani più esigenti e sorprenderanno quello degli ospiti internazionali. Il segreto sta probabilmente nelle materie prime utilizzate, accuratamente selezionate e preferibilmente a km 0 e biologiche.

Tuttavia, un’esperienza gastronomica che si rispetti non può prescindere dalla professionalità e cortesia del personale. Proprio l’attenzione al cliente è un altro tratto distintivo del locale, particolarmente visibile nel rispetto di intolleranze, allergie o particolari regimi dietetici (vegetariani, ecc.) attraverso la preparazione di menù personalizzati ma sempre raffinati e di qualità.
Non c’è che dire, tutto concorre a rendere indimenticabile una cena con amici o con la propria dolce metà, compreso l’ambiente che conserva suggestioni del passato accanto a innovazioni moderne.

Tra le specialità di carne troverete: Medaglioni di vitello al misto bosco, Testaroli di Bagnone al pesto di basilico, Verze in tegame, polenta grigliata e salame scottato; tra i piatti a base di pesce invece: Bigoli in salsa d’acciughe, Sarde in saör e polenta grigliata, Seppie in nero alla veneziana con polenta.

La Trattoria Zaramella si trova in via Largo Europa 10, in pieno centro storico.
Per info e prenotazioni: tel. 049 8760868
e-mail info@ ristorantezaramella.it

Antica Osteria dal Capo

Sembra che questa osteria sia nata dall’idea di un capo tramviere che, una volta andato in pensione, avrebbe aperto un locale antica osteria dal capo a Padova(col nome di “Vini dal Capo”) per la mescita di vini presso un palazzo storico del “ghetto” di Padova.

A quanto pare, il locale era molto frequentato, soprattutto dagli ex colleghi del ferroviere, motivo per cui l’attività continuò nel dopoguerra (anche se con una nuova gestione) finché nel 1957 subentrò la famiglia Bordin.
Da allora, sono state introdotte importanti novità, tra cui l’offerta di cibi che in principio erano più che altro i tipici “spunceti” (che hanno avuto particolare successo tra gli studenti universitari), mentre oggi è possibile trovare vere e proprie specialità della tradizione locale e veneta, tra cui: baccalà alla veneta e trippa di baccalà, gnocchi di ricotta di Borgoforte, coniglio alla padovana, “musso in tocio” (spezzatino di asino), trippa e carni di animali da cortile, zuppe di pesce e verdure servite in pagnotte.

Anche i vini della casa non deludono secondo la migliore tradizione veneta. Nonostante il nome, la qualità e il livello sono senz’altro superiori a quelli di una comune osteria. Da segnalare, infine, l’affabilità e professionalità del personale, così come del titolare sempre presente e attento alle esigenze di ogni cliente.
Il locale è accogliente ma piccolo, per questo motivo si consiglia di prenotare.

L’Osteria dal Capo si trova in via degli Obizzi 2, in pieno centro storico.
Per info e prenotazioni: tel. 049 663105

 

Credits immagini:
Baccalà Alla Vicentina via Culinaria
Caffè Pedrocchi via GOC53
Antica Trattoria Zaramella via Ristornte Zaramella
Antica Osteria Dal Capo via Osteria Dal Capo

Share Button

Author Bio